Il Latte Crudo

Andare in basso

sì Il Latte Crudo

Messaggio Da Simarik il Gio Feb 19, 2009 5:25 pm



Che cos'è il latte crudo
Si definisce "latte crudo" il latte allo stato naturale, così com'è prodotto dalla mucca, prima ancora che essa venga pastorizzato e impacchettato.
È latte che non ha subito trattamenti termici: intero e genuino, saporito, cremoso, vivo, con tante vitamine.

La vendita diretta di latte crudo è un fenomeno in grande espansione.
Il latte munto alla stalla viene filtrato e refrigerato, cioè portato a una temperatura compresa tra 0 e 4 °C e poi distribuito tramite dei dispenser, distributori automatici a self-service: si inserisce la moneta e il beccuccio eroga il latte.
Le bottiglie si possono trovare sul posto oppure portare da casa. Non subisce nessun trattamento termico (pastorizzazione o sterilizzazione), né omogeneizzazione; in pratica si consuma al naturale. I vantaggi di un prodotto del genere sono indubbi.
Dal punto di vista della qualità, il latte crudo è più ricco di proteine e vitamine rispetto a quello pastorizzato.
Sotto il profilo del gusto, è ricco di grasso non omogeneizzato, quindi più saporito del latte confezionato.
Esiste anche un vantaggio ambientale: si saltano molti passaggi di imbottigliamento e trasporto ed è anche questo il motivo per cui il latte crudo ha un costo abbastanza contenuto: in media 1 euro al litro.

Le precisazioni del Ministero
Il latte crudo resta il principale indiziato: il suo consumo è, infatti, a rischio di infezioni provocate dall'Escherichia coli 0157. Lo ha segnalato anche una circolare del ministero del Welfare. Dopo le recenti denunce le autorità si sono mosse. L'ordinanza ministeriale pubblicata per evitare nuovi problemi stabilisce che le macchine erogatrici devono riportare in rosso la scritta "prodotto da consumarsi solo dopo bollitura". Non è l'unica precauzione avviata: la data di scadenza (da indicarsi a cura del produttore) non potrà superare i 3 giorni dalla data di messa a disposizione del consumatore e se l'erogatore dispone di sistema di imbottigliamento, le bottiglie devono riportare entrambe le indicazioni. Inoltre il responsabile della macchina erogatrice deve escludere la disponibilità di contenitori destinati al consumo in loco del prodotto.

La nostra inchiesta
Negli ultimi tempi il latte alla spina è diventato piuttosto di moda: ricorda il gusto perduto di una volta, conciliando la voglia di cibi naturali con l'attenzione al portafoglio. In Italia sono oltre duemila i distributori ed è in aumento il numero di consumatori che preferiscono il latte crudo a quello pastorizzato o a lunga conservazione. L'interesse crescente ci ha spinto, non molto tempo fa, ad approfondire l'argomento con un'inchiesta sul latte alla spina. Lo abbiamo ribadito già in quell'occasione: il latte crudo si può considerare un alimento interessante dal punto di vista nutrizionale se rispetta tutti i criteri stabiliti dalla legge. La legislazione italiana e comunitaria permettere la sua vendita, esclusivamente tra il produttore e il consumatore, solo se l'allevamento di provenienza presenta condizioni igienico-sanitarie adeguate.

I recenti casi, però, fanno sorgere forti dubbi sul prodotto. Quello che manca - già lo denunciavamo in occasione del test - sono indicazioni chiare e maggiore trasparenza nella comunicazione fatta ai consumatori. La gente ha iniziato a comprare il latte crudo, senza avere le idee chiare sul prodotto: ha dato troppe cose per scontate e lo ha consumato come un qualsiasi latte acquistato al supermercato.
Latte crudo


Verità e leggenda
Il latte crudo negli ultimi anni ha conosciuto un vero boom negli Stati Uniti e in molti Paesi europei. Su internet è citato nel blog di Beppe Grillo e su una miriade di siti che ne esaltano le molteplici qualità. A volte però si esagera un po’, attribuendo al latte crudo qualità che non sono davvero dimostrate.
C’è chi sostiene che è più facile da digerire rispetto al latte pastorizzato, e quindi adatto anche a chi è intollerante al lattosio, perché contiene ancora alcuni enzimi essenziali che invece perdono le loro proprietà una volta superata una certa temperatura. Si tratta però di enzimi bovini: siamo sicuri che abbiano effetto anche sull’organismo umano?
Il latte crudo è più ricco di vitamine; il trattamento termico di pastorizzazione, infatti, riduce il contenuto di vitamina B12, tiamina, folati, riboflavina e soprattutto di vitamina C (la più sensibile al calore). Ma il latte, sia crudo sia pastorizzato, non può comunque essere considerato una buona fonte di vitamina C, che qui è presente in minima quantità rispetto a frutta e verdura. Infine, la perdita più corposa in termini di elementi minerali sembra riguardare il ferro, di cui però il latte non è comunque ricco.
Insomma, il latte crudo è un ottimo prodotto dal punto di vista nutrizionale, ma in mancanza di evidenze scientifiche a riprova dei benefici del consumo di questo prodotto rispetto a quello pastorizzato, meglio evitare di gridare al miracolo.


Che cosa fare per evitare rischi?
Le autorità suggeriscono di far bollire il latte con un trattamento a 100° che uccida i batteri patogeni. La cara vecchia bollitura del latte (lo mettevano sul fuoco anche le nostre nonne) modifica però le proprietà nutritive e il gusto caratteristici di questo latte. In poche parole: la cottura casalinga rende il latte crudo piuttosto simile a quello trattato termicamente. A questo punto ci chiediamo noi: vale la pena comprarlo se poi bisogna farlo bollire? Certo questo prodotto costa meno rispetto a quello confezionato e industriale, ma spesso i distributori non sono alla portata di tutti. Compratelo, dunque, se è sotto casa, ma ricordate che il latte crudo è un alimento molto delicato e va consumato seguendo alcune importanti, seppur semplici, precauzioni: cuocetelo bene (soprattutto se è destinato ai bambini) e non lasciatelo in frigorifero per più di un giorno.


Consigli utili:
Consigliamo di portare con se una bottiglia di vetro.

La bottiglia di vetro è lavabile (anche in lavastoviglie) e si può utilizzare moltissime volte, permettendovi di risparmiare e di non buttare via nulla.
È consigliabile portare con se anche una borsa termica, per preservare la bassa temperatura del latte fino a casa vostra.

Come lavare la bottiglia di vetro?
In lavastoviglie, oppure con acqua calda

Perché comprare il latte crudo dai distributori?
Conserva tutte le proprietà naturali.
È cremoso e dal gusto intenso.
Costa meno del latte che trovi nei supermercati.

Vantaggi ambientali:
Meno camion sulle strade! Il latte crudo non viene trasportato per chilometri e chilometri, viene da vicino a te
Meno rifiuti! Il latte crudo non è impacchettato (puoi andarlo a prendere con la tua bottiglia in vetro, lavabile e riutilizzabile)
Nessuno spreco! Il latte non erogato dai distributori dopo 24 ore viene utilizzato per fare la ricotta e altri formaggi .



Io da piccola, fino ai 10 anni più meno, ho bevuto solo latte comprato direttamente dal contadino. Vi posso dire che non c'è paragone! L'unico accorggimento importante è bollirlo; certo, verrà un po' meno ricco di sostanze vitaminiche e minerali del latte CRUDO ( quello senza bollittura) ma è senz'altro più gustoso e più salutare del latte che rimane mesi e mesi dentro imbalaggi tetrapak. negli scafali dei supermercati.


tratto da: www.altroconsumo.it / www.milkmaps.com ( sito in cui trovare i distribuitori in Italia del latte crudo) :pel:

_________________
"E' difficile acchiappare un gatto nero in una stanza buia, soprattutto quando non c'è."
Proverbio Cinese



My Stick Family from WiddlyTinks.com
avatar
Simarik
Developer
Developer

Numero di messaggi : 7625
Data d'iscrizione : 14.01.09
Età : 38

Torna in alto Andare in basso

sì Re: Il Latte Crudo

Messaggio Da Ospite il Gio Mar 26, 2009 7:52 pm

da quando hanno messo i distributori nella mia piccola città beviamo solo quello io e mio marito......mattina e sera, perchè qualche volta amo sostituire il pasto con latte caldo e biscotti Very Happy

Yle e Nicola 6mesi10gg

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

sì Re: Il Latte Crudo

Messaggio Da josy il Ven Ott 16, 2009 1:29 am

prima il josigno me lo portava sempre dalla cascina, poi mi hann messo un distributore vicino casa e vado sempre lì..
e poi è comodissimo, ci i puo andare a qualsiasi ora!
avatar
josy
L'Angelo del Forum
L'Angelo del Forum

Numero di messaggi : 6123
Data d'iscrizione : 20.01.09
Età : 37

Torna in alto Andare in basso

sì Re: Il Latte Crudo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum